Da diverso tempo la Sezione reggina di LNDC è stata al centro di alcune gravi vicissitudini, tant’è che quasi due anni fa il canile di Campo Calabro fu posto sotto sequestro. Ultimamente la sede centrale di LNDC ha ricevuto delle gravissime segnalazioni sullo stato in cui versavano alcuni cani ospitati, in evidente stato di malnutrizione e con patologie non curate adeguatamente. Il Direttivo nazionale ha quindi inviato una delegazione a verificare la situazione ma, essendo il canile ancora sotto sequestro, non è stato possibile entrare. Il sopralluogo però è stato condotto dal personale ASP – custode giudiziario a seguito del sequestro – e da Carabinieri Forestali. Da un primo sopralluogo sembrerebbero emersi elementi tali da rafforzare le preoccupazioni di LNDC in merito alle segnalazioni ricevute. Attendiamo di avere conferma dalla magistratura procedente.

Oltre alle segnalazioni allarmanti sullo stato di salute dei cani, diverse irregolarità statutarie e di gestione dei fondi raccolti hanno portato Lega Nazionale per la Difesa del Cane a procedere con la chiusura della Sezione di Reggio Calabria. Appena arriverà l’autorizzazione ad entrare nel canile, LNDC provvederà a trasferire i cani più bisognosi in un’altra struttura dove riceveranno tutte le cure e le attenzioni necessarie.

31 marzo 2018

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
info@legadelcane.org
www.legadelcane.org