TERAMO – ASSOLUZIONE PIENA PER LA PRESIDENTE LNDC LOCALE

Un calvario durato anni a causa di accuse infamanti ma prive di ogni fondamento. Piena assoluzione e riconosciuta l’attività meritoria dei volontari LNDC per fronteggiare il fenomeno del randagismo. Rosati: mai dubitato della buona fede della nostra Sezione teramana, grazie a tutti i nostri attivisti che si impegnano ogni giorno.

Dopo quasi 7 anni, si è finalmente concluso con una piena assoluzione perché “il fatto non sussiste” il procedimento a carico della Presidente della Sezione LNDC di Teramo, Catia Durante. La storica attivista LNDC era infatti stata accusata, insieme a due veterinari pubblici, di peculato. Secondo quanto sostenevamo i suoi accusatori, Catia Durante si sarebbe indebitamente appropriata di risorse economiche dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo per la sterilizzazione di cani e gatti di proprietà della LNDC.

A seguito delle meticolose indagini documentali e testimoniali effettuate dagli inquirenti, però, è emerso che non vi era stato alcun asservimento in favore della LNDC delle risorse dell’Istituto Zooprofilattico, il quale si era fatto carico, quale ente pubblico di diritto sanitario, di eseguire le sterilizzazioni dei cani provenienti dal canile sanitario laddove la ASL competente non era riuscita a garantire tale servizio pubblico e di fatto aveva consentito il transito nel canile rifugio di cani non ancora sterilizzati ma da sterilizzare. Al tempo stesso, il Tribunale collegiale di Teramo ha riconosciuto che Catia Durante “non aveva tratto alcun tipo di vantaggio economico dalle sterilizzazioni, essendosi limitata a compiere, insieme al personale volontario della sezione teramana della Lega del Cane, attività meritoria sotto il profilo sociale e funzionale a fronteggiare il fenomeno del randagismo”, come affermato chiaramente nella sentenza di assoluzione.

Finalmente esco da un incubo durato davvero troppo tempo”, afferma soddisfatta Catia Durante. “Le accuse che mi erano state mosse sono davvero infamanti per me che ho sempre svolto la mia attività di volontariato con l’unico obiettivo di tutelare gli animali e arginare il randagismo che nel nostro territorio è purtroppo ancora molto presente. Come spesso accade ci siamo dovuti sostituire alle istituzioni per garantire il benessere degli animali e il nostro impegno è stato ripagato in questo modo. Anche se è stato un lungo calvario, sono felice che sia stata dimostrata la mia totale mancanza di doppi fini”.

Non ho mai dubitato della buona fede e della trasparenza dell’operato di Catia”, commenta Piera Rosati – Presidente LNDC. “Colgo l’occasione per ringraziare lei e tutti gli altri volontari LNDC che operano ogni giorno in tutta Italia, spesso in situazioni difficili e senza la dovuta collaborazione degli organi preposti. Non è una sfida facile ma continuiamo a mettercela tutta e a impegnarci al massimo per tutelare gli animali di ogni specie.”

22 gennaio 2019

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
info@legadelcane.org
www.legadelcane.org