SIRACUSA – PRESO IL KILLER DEL GATTO UCCISO A CALCI

Orrore sull’isola di Ortigia dove un gatto è stato ucciso a calci. Il responsabile è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza e denunciato. LNDC si unisce alla denuncia e si costituirà parte civile. Rosati: sempre più animali uccisi a botte, impiccati o avvelenati. Servono con urgenza pene più severe.

Arturo era un gatto randagio di circa 7 mesi che veniva accudito sull’isola di Ortigia, centro storico di Siracusa. Il corpo martoriato del povero micio è stato trovato alcuni giorni fa da un residente della zona e la violenza di cui è stato vittima è stata immortalata dalle telecamere di un negozio. Stando alla ricostruzione, il felino era stordito a causa di un’aggressione da parte di alcuni cani quando è stato finito da un uomo che lo ha preso ripetutamente a calci fino a ucciderlo. Grazie alle immagini della videosorveglianza i Carabinieri sono riusciti a risalire al mostro, che è stato denunciato per uccisione di animale ai sensi dell’art. 544-bis del Codice Penale.

Le uccisioni di animali sono ormai all’ordine del giorno”, commenta affranta Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection. “È quasi impossibile ormai tenere il conto degli animali che vengono uccisi di botte, impiccati, avvelenati quotidianamente nel nostro Paese. Ogni tanto, come in questo caso, le indagini vengono svolte seriamente e si riesce almeno a risalire al colpevole. Tuttavia le pene previste dal nostro Codice Penale sono ancora troppo lievi e raramente qualcuno finisce per pagare davvero per le atrocità commesse nei confronti dei nostri amici animali. C’è ancora tanto da fare per attuare un cambiamento culturale che porti finalmente ad avere un maggior rispetto per tutti gli esseri viventi, ma nel frattempo è necessario un inasprimento delle pene affinché chi compie gesti di violenza come questo venga punito adeguatamente”.

LNDC si unisce alla denuncia e si costituirà parte civile nel processo per seguire da vicino la vicenda e far sentire la sua voce nel procedimento a carico dell’imputato.

29 novembre 2018

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
info@legadelcane.org
www.legadelcane.org