Due cani sequestrati, entrambi lasciati in un terreno senza nessun riparo dal sole e dal caldo. Il più piccolo dei due infestato da parassiti e denutrito. LNDC si unisce alla denuncia dei Carabinieri. Rosati: davanti a situazioni come questa bisogna sempre segnalare e denunciare alle autorità, questi comportamenti devono essere puniti.

Grazie alla segnalazione di un turista e al tempestivo intervento dei Carabinieri, un cucciolo di soli 4 mesi è stato salvato da una brutta situazione alla quale non sarebbe con tutta probabilità sopravvissuto. All’arrivo sul posto, infatti, i militari hanno trovato il cagnolino – che poi hanno ribattezzato Argo – legato sotto il sole, senza un riparo e senza cibo e acqua. Il cucciolo faceva fatica anche a camminare ed era infestato da parassiti e mosche.

Nella stessa proprietà, i Carabinieri hanno trovato anche un altro cane libero e in condizioni migliori di salute, ma anche lui senza cibo e acqua. Entrambi avevano il “compito” di fare la guardia al terreno. I Carabinieri hanno proceduto a sequestrare entrambi i cani e affidare il cucciolo ai veterinari per le cure del caso. Allo stesso tempo, hanno rintracciato il proprietario e lo hanno denunciato per maltrattamento di animali. Appena appresa la notizia, i legali di LNDC hanno approntato la denuncia da affiancare a quella già sporta dai militari contro il responsabile di questo ennesimo e gravissimo atto di crudeltà.

L’uomo in questione è un anziano di 86 anni, ma questo non giustifica un comportamento del genere”, commenta Piera Rosati – Presidente Nazionale LNDC Animal Protection. “Anzi, chissà quanti altri cani nel corso della sua lunga vita ha trattato così, abbandonati al loro destino, senza un riparo dal caldo torrido e senza cibo e acqua. Finalmente è stato denunciato e speriamo che questo lo faccia anche desistere dal prendere altri animali. Purtroppo comunque questa mentalità non appartiene soltanto alle persone anziane, ma di persone che non hanno la minima considerazione dei propri animali ce ne sono di tutte le età. È importante denunciare sempre quando si assiste a situazioni di questo tipo, perché bisogna far capire a questa gente che non ci si comporta così e che le loro azioni hanno conseguenze.”

10 agosto 2021