LNDC ha richiesto un provvedimento urgente affinché un uomo – già attenzionato per maltrattamenti su cani – non possa più detenere altri animali. Rosati: confidiamo nell’accoglimento della nostra istanza.

La Sezione locale e la sede nazionale di LNDC Animal Protection hanno ricevuto diverse segnalazioni relative a un cittadino di Molfetta che continua a detenere cani nonostante in passato fosse stato responsabile di gravi casi di maltrattamento di animali di cui era in possesso. Un cane, una femmina di pastore tedesco, gli era anche stato sequestrato e affidato a una nuova famiglia proprio in ragione dei maltrattamenti subiti. Ciononostante, l’uomo ha continuato a prendere altri cani senza che nessuno intervenisse per impedirlo.

Abbiamo preso in mano la situazione e richiesto al Sindaco di Molfetta, Dott. Minervini, di emanare un’ordinanza sindacale per vietare all’uomo di possedere altri animali”, fa sapere Michele Pezone – Legale e Responsabile Diritti Animali LNDC Animal Protection. Abbaiamo provveduto ad inoltrare al sindaco ordinanze simili emanate in altri Comuni, a conferma del fatto che non solo è possibile ma anche necessario intervenire per prevenire ulteriori abusi su creature innocenti”.

Confidiamo nell’emanazione di un provvedimento che possa impedire a quest’uomo di perpetrare ulteriori violenze contro animali indifesi”, commenta Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection. “Gli strumenti per tutelare i più deboli ci sono e vanno usati senza remore”.

26 novembre 2020

LNDC – Animal Protection
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
stampa@legadelcane.org
www.legadelcane.org