S.E. Sig. Greg French
Ambasciatore d’Australia
Via Antonio Bosio, 5
00161 Roma
info-rome@dfat.gov.au

Milano, 13 gennaio 2020

Signor Ambasciatore,

Le scrivo in qualità di Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, associazione che dal 1950 opera su tutto il territorio nazionale per tutelare gli animali di ogni specie.

Innanzitutto vorrei esprimerle la mia solidarietà per il dramma che sta vivendo il Suo Paese in questo momento così tragico. Gli incendi che stanno devastando l’Australia sono un enorme dolore per tutte le persone che hanno a cuore l’ambiente e la vita degli animali, oltre ovviamente alla preoccupazione per le persone e i danni che stanno subendo.

Il pensiero di un miliardo di animali uccisi dal fuoco e dal fumo è davvero straziante e un vero e proprio disastro per l’ambiente e l’ecosistema. Per questo motivo, le scrivo per chiederle di fare il possibile per fermare la mattanza di cammelli che il Suo Paese, da quanto appreso dalla stampa, ha già avviato uccidendone 1500 sui 10mila previsti. Aggiungere altri morti all’impressionante numero di animali uccisi non è sicuramente la soluzione, ma solo altra crudeltà.

Con questa lettera le chiedo quindi di intercedere con il Suo Governo per prevedere un modo diverso per risolvere il problema della sovrappopolazione di cammelli, come ad esempio di trasferirli in Africa – continente da cui provengono originariamente – come suggerito anche dal presidente della Somaliland Camel Herders Association, Mustafe Cali Deeq.

Fiduciosa che accoglierà positivamente questa mia istanza, voglia gradire Signor Ambasciatore i sensi della mia più alta considerazione.

Il Presidente Nazionale
Piera Rosati