Al Presidente della Regione Puglia
Dott. Michele Emiliano
segreteria.presidente@regione.puglia.it
presidente.regione@pec.rupar.puglia.it

Milano, 15 luglio 2020 

Oggetto: situazione cinghiali in Puglia

Egregio Presidente,

scrivo in qualità di Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, una delle più antiche e importanti associazioni protezionistiche presenti in Italia, dal 1950 impegnata nella tutela della vita e del benessere degli animali di ogni specie e razza, con circa 80 sedi locali e migliaia di soci, volontari e sostenitori in tutto il territorio nazionale, oltre a quasi un milione di seguaci sui social network.

Ho letto sulla stampa le lamentele del consigliere regionale Ventola (FdI) sul fatto che la Giunta Regionale non voglia nemmeno pronunciare la parola abbattimento in riferimento alla presunta “invasione” di cinghiali nel territorio. Le scrivo quindi per congratularmi con lei e con i suoi assessori per questa presa di posizione contro lo sterminio di questi animali e per invitarvi a restare fermi su questa scelta anche in futuro. Per esperienza sappiamo bene che il cosiddetto abbattimento selettivo si trasforma praticamente sempre in una mattanza generalizzata e diversi studi scientifici hanno dimostrato che l’uccisione degli ungulati non è affatto un modo idoneo a ridurne il numero.

Al contrario, in molti casi,  l’aumento esponenziale della popolazione di questi animali è dovuto proprio alle uccisioni indiscriminate che portano i cinghiali a “rimpiazzare” gli individui uccisi in modo più veloce di quanto non succederebbe in condizioni normali. Allo stesso modo, quando viene uccisa la matriarca di un gruppo – l’unica che provvede alla riproduzione – le altre femmine cominciano a riprodursi non essendo più soggette al suo controllo.

Insomma, l’abbattimento non è sicuramente una soluzione e apprezzo molto che la Sua Giunta non lo prenda in considerazione. Auspico al tempo stesso che si trovino modi alternativi per garantire una pacifica convivenza tra l’uomo e gli altri animali anche per scongiurare rappresaglie e vendette puerili e inefficaci.

Distinti saluti,

Piera Rosati
Presidente