Egregio Presidente
Regione Veneto
Dott. Luca Zaia
presidenza@regione.veneto.it

Milano, 5 novembre 2018

Oggetto: sospensione attività venatoria.

Egregio Presidente Zaia,

scrivo in qualità di Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, una delle più antiche e importanti associazioni protezionistiche presenti in Italia, dal 1950 impegnata nella tutela della vita e del benessere degli animali di ogni specie e razza, con oltre 100 sedi locali – tra cui 7 Sezioni nella sua Regione – e migliaia di soci, volontari e sostenitori in tutto il territorio nazionale, oltre a quasi un milione di seguaci sui social network.

Innanzitutto vorrei esprimere la più profonda solidarietà da parte mia e di tutti i nostri volontari per la sua Regione, in questi giorni drammaticamente martoriata e devastata dall’incredibile ondata di maltempo che si è abbattuta su gran parte dell’Italia. Le immagini che arrivano dai TG sono desolanti; vedere interi boschi spazzati via, oltre ovviamente alle case e ai paesi isolati e in difficoltà, fa male al cuore.

In questo scenario apocalittico, come può immaginare, le vittime silenziose sono gli animali selvatici rimasti senza il loro habitat e in fuga per cercare un luogo sicuro dove ristabilirsi. A infierire su di loro, i selvatici trovano sulla loro strada i cacciatori, pronti ad approfittare del panico e del disorientamento degli animali per ucciderli senza alcuna pietà.

La nostra Associazione è contraria alla caccia senza se e senza ma, però crediamo che almeno in questi frangenti drammatici sia assolutamente necessario concedere un minimo di respiro alla fauna già provata dalle intemperie. Per questo motivo le chiedo di sospendere immediatamente l’attività venatoria su tutto il territorio regionale affinché gli animali possano fuggire dal disastro senza essere facili prede di gente senza scrupoli che dice di amare la natura ma nei fatti la disprezza.

Nella speranza di un suo intervento urgente in tal senso, le porgo distinti saluti.

Piera Rosati
Presidente Nazionale

Ti piace? Condividi