Al Commissario Prefettizio
Dott. Gaetano Tufariello

                                                                                                              Al Comandante Polizia Municipale
Dott. Riccardo ZINGARO
Comune di Andria
commissarioprefettizio@cert.comune.andria.bt.it
vigilanza@cert.comune.andria.bt.it

 

Milano, 25 febbraio 2020

Ill.mo Sindaco,
Egregio Comandante Polizia Municipale,

scrivo in qualità di Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, una delle più antiche e importanti associazioni protezionistiche presenti in Italia, dal 1950 impegnata nella tutela della vita e del benessere degli animali di ogni specie e razza, con circa 80 sedi locali e migliaia di soci, volontari e sostenitori in tutto il territorio nazionale, oltre a quasi un milione di seguaci sui social network.

I nostri volontari della Sezione di Canosa mi hanno informata della morte di un cane libero accudito di nome Nonno Dolce. Da quanto mi è stato riferito, il cane viveva nei pressi di un discount in via Castel del Monte e veniva seguito quotidianamente da alcune persone che si prendevano cura di lui. Dopo averlo trovato ferito, il cane è stato curato e riportato sul suo territorio dove però ha trovato la morte alcuni giorni dopo per mano di qualcuno che lo ha picchiato e sgozzato.

La cosa incresciosa, dal punto di vista delle istituzioni, è che nonostante le segnalazioni la carcassa non sia stata trasferita all’Istituto Zooprofilattico per poter eseguire l’autopsia come richiesto dalla prassi, ma sia stata lasciata lì dov’era, sotto le intemperie e a rischio di essere sottratta dai suoi stessi aguzzini per nascondere far sparire le loro tracce. Auspico a questo punto che almeno si faccia tutto il possibile per identificare l’autore o gli autori di una simile crudeltà, nella consapevolezza che questi soggetti rappresentano un pericolo non solo per gli animali – e già questo dovrebbe essere sufficiente – ma anche per le persone. Noi, dal canto nostro, porteremo avanti le nostre azioni in sede giudiziaria.

Distinti saluti,
Il Presidente Nazionale
Piera Rosati