Trovato in zona Borghesiana (Roma) il 12 gennaio scorso questo dolce e vitale meticcio di circa nove anni appena entrato in canile mangiava e vomitava. “Dopo i primi accertamenti la diagnosi è stata certa”, spiega Emanuela Bignami responsabile della Sezione LNDC Animal Protection di Ostia: “È sufficiente che il cane mangi e beva eretto su due zampe, la patologia si gestisce benissimo a casa, ma in canile con 400 cani è impossibile. A giorni ci arriverà una sedia speciale che doneremo con gioia a chi vorrà fare questa adozione del cuore, speriamo su Roma così da poter essere comunque di supporto, ma ciò che conta non sarà dove ma con chi”.

Roma, 28 febbraio 2022 – La sezione LNDC Animal Protection di Ostia lancia un appello del cuore per Hundley, un meticcio di circa 9 anni malato di “megaesofago”. Il cane, di taglia media contenuta, è stato trovato il 12 gennaio scorso in zona Borghesiana, a Roma, ma entrato in canile i volontari si sono subito resi conto che qualcosa non andava: Hundley non appena mangiava vomitava.

Dopo i primi accertamenti i veterinari non hanno avuto dubbi su quale fosse la sua patologia”, racconta Emanuela Bignami, responsabile della sezione LNDC Animal Protection di Ostia, che continua: “Ciò di cui soffre Hundley è qualcosa di facilmente gestibile a casa, mentre in canile con oltre 400 cani diventa impossibile. Il cane deve mangiare e bere eretto, quindi su due zampe, per permettere al cibo di scendere per forza di gravità nello stomaco, viceversa lo rigetta perché il muscolo del suo esofago non funziona regolarmente”.

In casi come questi esiste un aiuto importante, la cosiddetta “Sedia di Bailey” che permette al cane che soffre di “megaesofago” di mangiare nella posizione corretta, nella quale deve rimanere per circa dieci munti dopo avere finito la pappa.

Abbiamo un signore che ci sta costruendo questa sedia proprio per Hundley e a giorni ce la consegnerà”, argomenta la Bignami: “Lanciamo un appello del cuore per l’adozione di Hundley, lui è davvero dolcissimo e simpatico, e anche se affetto da megaesofago con alcune piccole attenzioni quotidiane può fare una vita normale. Se il cane dovesse essere adottato a Roma continueremo a dare supporto e assistenza, ma se si farà avanti un’altra possibilità in altri Comuni d’Italia andrà benissimo, l’importante è che Hundley trovi una persona o una famiglia disponibile ad avere qualche attenzione in più per tenerlo, e regalargli così un futuro d’amore che sarà certamente ricambiato”.  Per info e contatti scrivere a LNDC Animal Protection Sezione di Ostia legadelcaneostia@gmail.com oppure chiamare il numero 333.2729049.