Il Codice della Strada prevede l’obbligo di soccorso non solo per le persone coinvolte in incidenti ma anche per gli animali di qualsiasi tipo. Quando si è alla guida bisogna sempre prestare la massima attenzione e assumersi la responsabilità delle proprie azioni. 

La quotidiana uscita serale a passeggio vicino casa si è trasformata in una tragedia per un cane e per la sua famiglia. Alvin, un giovane meticcio di circa un anno, è stato falciato da un pirata della strada mentre era al guinzaglio con il suo compagno di vita umano. I due stavano camminando sul ciglio della strada quando una Golf ha colpito in pieno il cane, facendolo finire nel fosso che costeggia la via, e sfiorando anche il suo proprietario. Per Alvin purtroppo non c’è stato niente da fare ed è morto sul colpo, ma l’automobilista non ha fatto nemmeno il cenno di fermarsi e verificare cosa fosse successo. L’auto infatti non solo non ha rallentato per evitare l’impatto, ma ha continuato la sua corsa come se nulla fosse.

È importante ricordare che il Codice della Strada prevede l’obbligo di soccorso degli animali coinvolti in incidenti stradali. L’art. 189, al comma 9-bis, infatti recita “L’utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi danno a uno o più animali d’affezione, da reddito o protetti, ha l’obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno”. L’automobilista quindi, oltre a un obbligo morale che evidentemente però non ha sentito, era soggetto a un obbligo di legge che potrebbe costargli una sanzione da € 421 a € 1.691. Inoltre, poiché dalla sua condotta è derivata la morte dell’animale, potrebbe configurarsi il reato di uccisione di animale ai sensi dell’art. 544-bis del Codice Penale che prevede la reclusione da 4 mesi a 2 anni.

Quando si è al volante bisogna sempre prestare la massima attenzione agli altri utenti della strada, che siano automobilisti, pedoni o animali, e assumersi sempre la responsabilità della propria condotta.

14 gennaio 2022 

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel.: 02.26116502
ufficiostampa@legadelcane.org
stampa@legadelcane.org