Durante l’estate, e specialmente in agosto, in tutta Italia si festeggia con i fuochi d’artificio che causano fughe e, nel peggiore dei casi, la morte degli animali.
Per questo LNDC vuole dare a tutti i cittadini alcuni consigli pratici per proteggere i nostri familiari a quattro zampe, invitando ancora una volta tutti i Comuni a vietare gli spettacoli pirotecnici con botti, pubblici e privati.

Gli spettacoli pirotecnici con botti rappresentano per gli animali un grave pericolo, spesso spaventati a morte dal forte rumore per via della loro soglia uditiva infinitamente più sviluppata e sensibile di quella umana. I fuochi d’artificio crea negli animali una vera e propria condizione di panico che li porta a perdere l’orientamento e li espone al rischio di smarrimento o di essere investiti dalle automobili. In questo periodo dell’anno sono numerosissime le segnalazioni di cani e gatti smarriti.

Soprattutto al centro-sud, i cani poi finiscono in canile a causa dell’assenza di microchip, senza contare i cani e i gatti investiti dalle automobili, oltre, purtroppo, agli altri animali selvatici di ogni specie morti in seguito alla fuga dovuta al terrore scatenato da forte rumore.
Ci sono alcuni accorgimenti e alcune precauzioni che i proprietari di animali domestici dovrebbero prendere affinché l’estate, anziché un periodo di vacanze e festa, non diventi una stagione angosciante per i loro amici e compagni.
Durante gli spettacoli pirotecnici con botti, che avvengono per la maggior parte dei casi alla sera, non lasciate i vostri quattro zampe da soli ad affrontare le loro paure e soprattutto evitate di lasciarli all’aperto. È importante custodirli in luoghi tranquilli e protetti, soprattutto nei casi di animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori. Un’altra regola fondamentale, ma che vale in realtà tutto l’anno, è di dotarli di tutti gli elementi identificativi possibili (oltre al microchip, medaglietta con un recapito) e se l’animale malauguratamente scompare presentate subito una denuncia di smarrimento alla Polizia Municipale e alla ASL.

Gli spettacoli pirotecnici con botti possono causare negli animali diversi stati d’animo: dal semplice disorientamento alla paura, al terrore o angoscia fino ai casi più gravi di disperazione. Ecco alcuni segnali o comportamenti che il vostro animale potrebbe avere in questa situazione:

  • fuga o tentativo di fuga allo scopo di allontanarsi dal punto in cui è stato spaventato; il gesto può ripetersi quando, arrivato in un nuovo posto, non avrà una nozione precisa di dove si trova, con il rischio di perdere del tutto l’orientamento e di non riuscire a ritrovare la via di casa;
  • mordere le recinzioni che rappresentano un ostacolo alla fuga;
  • sbattere contro porte o barriere per tentare di abbatterle;
  • abbaiare, ululare, guaire ruotare vorticosamente su sé stesso; anche questa reazione è provocata dall’incapacità di individuare la giusta direzione da seguire per allontanarsi dal pericolo avvertito;
  • nascondersi in luoghi angusti;
  • cercare morbosamente protezione dal padrone;

Cosa fare con un cane che sta all’aperto:

  • sistemarlo in un locale chiuso, conosciuto e sicuro mettendogli a disposizione il suo giaciglio e alcuni oggetti a lui familiari. Attenzione ad eliminare tutto ciò che potrebbe ferirlo nel caso tentasse comunque una fuga;
  • non tenerlo legato alla catena! Potrebbe ferirsi seriamente con gravissime conseguenze;
  • non lasciarlo sul balcone perché potrebbe tentare di gettarsi nel vuoto;
  • se vive in un box esterno, verificare che sia sufficientemente sicuro e che gli fornisca la giusta protezione.

Cosa fare con un cane che resta a casa da solo:

  • lasciare le luci accese;
  • lasciare le porte aperte;
  • lasciare almeno due stanze a disposizione;
  • il suo giaciglio deve essere ben raggiungibile;
  • non lasciare oggetti che lo possano ferire;
  • inibire i nascondigli troppo angusti, per evitare che si ferisca per entrarci;
  • lasciare liberi i soliti nascondigli;
  • lasciare a disposizione i suoi giochi e qualcosa da rosicchiare;

Cosa fare quando il cane è a casa con te:

  • Lascia le porte aperte, il suo giaciglio deve essere sempre ben raggiungibile;
  • inibisci i nascondigli troppo angusti per evitare che si ferisca per entrarci e lascia liberi i suoi soliti nascondigli;
  • se si nasconde, non cercare di tirarlo fuori con la forza, deve farlo di sua iniziativa. Al massimo raggiungilo e cerca di mantenere un comportamento che sia il più possibile rilassato e tranquillo;
  • non costringerlo a stare accanto a te e lascialo spaziare, deve riuscire a crearsi una situazione rassicurante;
  • se cerca il contatto, accettalo ma non favorirlo;
  • se abbaia, ulula o guaisce, distrailo;
  • se tenta di mordere o di distruggere oggetti, distrailo;
  • Attenzione ai balconi aperti: possono essere visti come disperate vie di fuga;
  • cerca di sdrammatizzare la situazione, eventualmente facendolo giocare; non devi proteggerlo o confortarlo e soprattutto non devi dar peso alle sue ansie.

Quest’elenco non rappresenta delle regole ferree da rispettare rigidamente ma semplicemente dei consigli per ricordare a tutti quali sono gli atteggiamenti e gli accorgimenti migliori da adottare, con responsabilità e buon senso.

17 agosto 2019

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
stampa@legadelcane.org
comunicazione@legadelcane.org
www.legadelcane.org