Rimosso il blocco che impediva di dare casa ai tanti animali ospitati nei rifugi e nei canili. I volontari LNDC riaprono l’accesso al pubblico alle loro strutture, previo appuntamento e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza.

Uno dei problemi principali, durante l’emergenza Covid-19, in merito agli animali è stato il blocco degli spostamenti finalizzati a finalizzare le adozioni, attività considerata differibile. Questo purtroppo ha messo in difficoltà i volontari e negato a tanti cani e gatti di raggiungere le loro nuove famiglie.

Finalmente, grazie al nuovo Decreto Legge n.33 e, soprattutto, alla nota del Ministero della Salute emessa il 15 maggio, è possibile riprendere questa attività preziosa per tutelare il benessere dei nostri amici a 4 zampe.

La suddetta circolare, infatti, specifica chiaramente che “al fine di garantire il benessere degli animali è opportuno che siano non solo consentite ma favorite le adozioni degli animali ospitati in canili/rifugi”. Via libera quindi agli spostamenti all’interno della stessa Regione anche per poter finalmente dare una casa ai tanti cani e gatti che aspettano da tempo di iniziare la loro vita in famiglia. Se l’adozione invece è fuori Regione bisogna affidarsi a trasportatori autorizzati e rispettare una serie di prescrizioni.

Allo stesso tempo, i volontari LNDC possono finalmente riaprire i propri rifugi al pubblico rispettando le stesse norme che valgono per la maggior parte degli esercizi pubblici, preferendo l’accesso su appuntamento, indossando mascherina e guanti (sia i volontari sia i visitatori) e mantenendo la distanza di sicurezza.

Qui potete trovare tutti i recapiti delle nostre Sedi sparse in tutta Italia per prendere appuntamento per trovare il vostro nuovo migliore amico.

19 maggio 2020

LNDC – Animal Protection
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
stampa@legadelcane.org
comunicazione@legadelcane.org
www.legadelcane.org