Nei giorni scorsi la Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane si è recata in visita a La Casa degli Amici di Miele di Camerino, primo progetto nel suo genere nelle Marche. Inaugurata a metà settembre, questa nuova realtà consiste in una struttura in legno pensata e dedicata ai cani anziani del rifugio del Cane di “Colle Altino”, gestito da più di trent’anni dalla locale sezione di LNDC. L’idea e la propositività dell’associazione “L’albero delle stelle”, la dedizione e l’impegno della sezione LNDC di Camerino e Matelica, il supporto economico di donatori come LAV ed Almo Nature ed infine l’esperienza ed il sostegno dell’associazione “L’arca senza Noè” e del nazionale LNDC hanno permesso di raggiungere questo importante obbiettivo.

Durante l’inaugurazione un toccante momento è stato dedicato al ricordo di Emanuele Bonifazi, vittima della tragedia di Rigopiano, la cui famiglia aveva raccolto e donato al rifugio un importante contribuito in occasione del funerale di Emanuele, onorando così il suo amore e la sua passione per gli animali. In sua memoria e alla presenza dei familiari è stata apposta una targa commemorativa. All’evento di apertura hanno partecipato anche la presidente locale Ania Pettinelli e Roberto Cola per LNDC, Daniela Dottori per “L’Albero delle stelle”, due rappresentanti di LAV ed Almo Nature, il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, l’assessore di Matelica Cinzia Pennesi e il dirigente ASUR Luigi Bonifazi.

I primi cani anziani che saranno ospitati nella casa hanno già fatto il loro ingresso nella nuova struttura a loro dedicata. Questo inverno i vecchietti del Rifugio del Cane di Colle Altino sentiranno un po’ meno freddo.

8 ottobre 2018

Ti piace? Condividi