La struttura, con un post su Facebook, dopo aver detto che occorre sanificare il cane al rientro dalle passeggiate, invita le persone più deboli ed esposte al rischio di contagio a lasciare da loro il proprio animale, che potrà essere visto “dal divano di casa”, facendo così passare un messaggio fuorviante. Rosati: riteniamo deplorevoli questo tipo di offerte commerciali, gli animali non trasmettono il coronavirus e per molte persone sono l’unica compagnia in questo momento difficile.

Purtroppo, gli effetti delle misure restrittive a cui tutta Italia è sottoposta in questi giorni non si fanno attendere anche per quanto riguarda il lancio di “offerte commerciali” che possiamo definire quanto meno inopportune. LNDC infatti ha ricevuto molte segnalazioni relative a un post su Facebook pubblicato da una pensione per cani che ha invitato le “persone più deboli ed esposte al Covid-19”, dopo aver evidenziato che occorre “sanificare accuratamente” gli animali dopo averli portati a passeggio.

Abbiamo scritto ai titolari della struttura per invitarli a rimuovere il post e ritirare questa iniziativa, perché riteniamo che il messaggio che passa è fuorviante”, fa sapere Michele Pezone – Legale e Responsabile Diritti Animali LNDC Animal Protection. “È bene ricordare che, per precauzione, basta pulire le zampe ed il manto dei nostri cani al rientro della passeggiata, non essendoci alcuna indicazione ufficiale a tale riguardo, tenendo presente che, come noto, i cani non sono soggettivi infettivi”.

Fare leva sulle paure delle persone più vulnerabili, anziane e/o immunodepresse è davvero deplorevole. Per molte persone che oggi sono segregate in casa, il proprio gatto o il proprio cane sono l’unica preziosa compagnia con cui trascorrere le lunghe giornate di inattività e rappresentano un affetto insostituibile. Insinuare che siano un peso, o peggio un pericolo, è sbagliato sia scientificamente che moralmente”, afferma Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection.

Spero che i titolari della pensione si rendano conto che questa iniziativa è sbagliata e la ritirino. In questo momento difficile, la vicinanza dei nostri amici animali è la cosa più sicura e consolatoria che tante persone hanno”, conclude Rosati.

19 marzo 2020

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Ufficio Stampa
Tel 02 26116502
Fax 02 36638394
stampa@legadelcane.org
comunicazione@legadelcane.org
www.legadelcane.org