Sud ancora crocevia di traffici illeciti. Ma anche quando il reato è colto in flagranza, le pene non sono mai proporzionate al danno e al maltrattamento. Ecco di che si tratta. Quaglie, pernici e fagiani. Novecento esemplari stipati dentro un furgone diretto a Palermo. Gli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di gotto hanno individuato e fermato il mezzo in localita’ Bazia di Furnari nel corso di specifici servizi autostradali predisposti dal Compartimento di Catania e dalla Sezione di Messina. Gli Animali erano trasportati senza che il proprietario avesse al seguito le prescritte autorizzazioni e le relative dichiarazioni di provenienza. Il conducente li avrebbe acquistati in Calabria per poi trasferirli sino a Palermo dove sarebbero stati posti in vendita. I medici veterinari del Servizio Veterinario hanno controllato gli Animaliriscontrandone le buone condizioni e l’assenza di malattie. Gli Animali sono stati comunque sottoposti a vincolo sanitario che prevede l’obbligo per il conducente a recarsi immediatamente presso il Distretto Veterinario di Palermo, nel contempo avvisato, per ulteriori accertamenti e successivi controlli sugli stessi. Gli agenti hanno proceduto al ritiro della carta di circolazione del mezzo ed elevato una sanzione amministrativa per oltre 2.000 euro