E’ TEMPO DI VACANZE!

Chi si appresta a partire con il proprio amico a quattro zampe, in questa sezione troverà alcune indicazioni per un viaggio sicuro e sereno. Fate in modo che la presenza del vostro cane aumenti la considerazione di una felice convivenza con chi non possiede un animale.

ALCUNI ACCORGIMENTI UTILI PER UNA VACANZA SERENA IN COMPAGNIA DEL VOSTRO ANIMALE

IN AUTO

  • Se il quattro zampe è soggetto al mal d’auto, prima di partire chiedere consiglio al veterinario per contenere il disagio legato alla nausea
  • Aprire parzialmente il finestrino durante il viaggio per permettere l’ingresso dell’aria fresca
  • Non esporlo direttamente all’aria condizionata
  • Cercare di guidare il più dolcemente possibile evitando accelerazioni e frenate non necessarie
  • Assicurarsi che la temperatura all’interno dell’auto non sia né troppo calda né troppo fredda
  • Durante i viaggi lunghi, fare soste regolari per permettergli di bere, passeggiare un po’ e “andare alla toilette
  • E’ sempre meglio abituare gradatamente l’animale ai lunghi tragitti e farlo viaggiare a stomaco vuoto
  • L’associazione del viaggio a un attività piacevole, ad esempio una passeggiata una volta giunti a destinazione, può aiutare a ridurre l’ansia e la paura
  • Portare in auto un suo gioco o la sua coperta per rendergli l’ambiente più famigliare
  • Gratificare con carezze e parole affettuose quando durante il viaggio rimane tranquillo
  • Ignorare ed evitare di rassicurarlo quando invece si agita, abbaia o piagnucola altrimenti si rischia di aumentare il suo disagio.

Per il trasporto del quattro zampe rispettare le norme previste dal nuovo Codice della Strada (art. 169 e 170).

ART. 169, COMMA 6: TRASPORTO DI PERSONE, ANIMALI E OGGETTI SUI VEICOLI A MOTORE“ […] E’ vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. E’ consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purche’ custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.” Ciò significa che non è necessaria la rete e un vano apposito per il trasporto di un solo animale domestico, ma questo deve essere comunque assicurato in modo che non possa costituire intralcio al guidatore. In caso di più animali domestici, la rete e il vano riservato sono obbligatori. Sanzioni previste: pagamento di una somma da euro 68,25 a euro 275,10. Punti decurtati dalla patente: 1

IN TRENO

E’ ora possibile viaggiare con il proprio cane, sia di taglia piccola che grande, in prima e seconda classe. Nelle carrozze ristorante/bar non è consentito l’accesso agli animali.

CON TRENITALIA
SERVIZI DI TRASPORTO

In particolare, i cani di piccola taglia, i gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50) sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard.

E’ ammesso un solo contenitore per ciascun viaggiatore.

E’ inoltre consentito, per singolo viaggiatore, il trasporto di un cane di qualsiasi taglia, tenuto al guinzaglio e munito di museruola:

  • sui treni Espressi, IC ed ICN sia in prima che in seconda classe;
  • sui treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini;
  • sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì;
  • nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, per compartimenti acquistati per intero.

In tali casi per il trasporto del cane è necessario acquistare, contestualmente al biglietto dell’accompagnatore (di qualsiasi tipologia), un biglietto di seconda classe o livello standard al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50% presso qualsiasi biglietteria o agenzia di viaggio abilitata (escluse le agenzie web), anche per i viaggi in prima classe e nel livello di servizio Business.

In nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori l’accompagnatore dell’animale, unitamente all’animale stesso, su indicazione del personale del treno, è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno.

Nelle carrozza ristorante/bar non è consentito l’accesso agli animali (fatta eccezione solo per il cane guida dei non vedenti)”
Il cane guida per i non vedenti può viaggiare su tutti i treni gratuitamente senza alcun obbligo.

IMPORTANTE:
Per il trasporto dei cani (escluso il cane guida dei non vedenti) è necessario avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cani dei cittadini stranieri, il “passaporto del cane” in sostituzione di entrambi i documenti) da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio. Se trovati sprovvisti a bordo treno, si è soggetti a penalità e si deve scendere alla prima fermata.

Per maggiori informazioni www.trenitalia.com.

Con Italotreno

Animali di piccola taglia

A bordo di Italo puoi trasportare – negli appositi contenitori da viaggio – animali domestici, quali cani di piccola taglia, gatti e altri piccoli animali da compagnia, purché di peso non superiore ai 10 kg. Gli animali devono essere trasportati negli appositi trasportini, che – nella misura di uno a Viaggiatore – possono essere alloggiati a bordo treno nelle bagagliere o nelle immediate vicinanze del tuo posto. Per il trasporto dei cani dovrai essere in possesso del certificato di iscrizione all’anagrafe canina. Nel caso di Viaggiatori provenienti da paesi esteri, gli animali dovranno essere muniti dei sistemi di identificazione e del passaporto di cui al Reg. (CE) n. 998/2003, laddove applicabile.

Sono esclusi dal trasporto gli animali domestici pericolosi o affetti da patologie trasmissibili all’uomo.

Oltre i 10 chilogrammi

Anche gli animali di taglia superiore ai dieci chilogrammi, potranno viaggiare sui treni Italo ad Alta Velocità. I cani a bordo sono ammessi su tutti i treni senza vincoli di orario. In particolare il proprietario dovrà tenere sempre al guinzaglio il proprio cane, portare con sé una museruola rigida o morbida da far indossare nelle fasi di salita e discesa dal treno o su richiesta del personale NTV, e il certificato di iscrizione all’anagrafe canina.

Il servizio può essere prenotato, fino a 2 ore prima del viaggio, attraverso il Contact Center Pronto Italo (06.07.08) soltanto in abbinamento ad alcune offerte commerciali (a seconda della disponibilità). Il prezzo per il trasporto del cane è pari al 30% del Biglietto Flex o Economy di Smart, eXtra Large e Prima, e pari a 20 euro, prezzo fisso, qualora il proprietario scelga di viaggiare nel Salotto di Club Executive.

Cani guida

I cani guida di ausilio ai Viaggiatori ipovedenti o non vedenti viaggiano su Italo gratuitamente e senza limiti di taglia o peso.

Per maggiori infrormazioni www.italotreno.it.

IN NAVE

Numerose compagnie di navigazione consentono l’accesso di animali a bordo ma è opportuno informarsi per tempo sul regolamento della compagnia scelta per il viaggio. Alcune richiedono il certificato di buona salute redatto dal medico veterinario oltre al documento di identità dell’animale che deve accompagnarlo in ogni suo spostamento.

SERVIZI DI TRASPORTO

Sui traghetti i cani sono ammessi con guinzaglio e museruola, i gatti nell’apposito trasportino. Analogamente al viaggio in aereo, anche in nave o traghetto l’animale che viaggia nel trasportino deve poter stare in posizione comoda, potersi girare e accucciarsi. Il trasportino deve essere ben aerato, impermeabile e resistente.

I cani di piccola taglia possono viaggiare in cabina con il padrone previo consenso delle altre persone a bordo. i cani di taglia grande o media possono alloggiare negli appositi canili di bordo, ma generalmente, è permesso tenerli sul ponte con il padrone se muniti di guinzaglio e museruola. in ogni caso informatevi sulla possibilità di portare in cabina con voi il vostro amico a quattro zampe sia esso small o large!

ATTENZIONE AL MAL DI MARE! IL VOSTRO VETERINARIO POTRÀ CONSIGLIARVI SUI RIMEDI DA ADOTTARE PER PREVENIRLO.

Se viaggia in cabina

  • Evitare che sporchi
  • Non fargli mancare acqua e cibo e una passeggiata sul ponte dove è consentito l’accesso agli animali.

 

Se viaggia in canile / gattile

  • Andare spesso a trovarlo per rassicurarlo e cercare di ridurre al minimo il disagio legato alla permanenza nel box, assicurargli una dose sufficiente di acqua e cibo e prestargli le cure necessarie.

E’ assolutamente sconsigliato far viaggiare in canile / gattile un animale anziano o con particolari patologie cardiovascolari.

Per entrambe le situazioni di viaggio, prima di partire chiedere consiglio al veterinario eventualmente anche per contenere l’eventuale disagio legato al mal di mare.

Ai link di seguito potrete trovare le diverse condizioni di trasporto degli animali delle più importanti compagnie navali:

Tirrenia

Moby lines

Grandi Navi Veloci

Sardinia e Corsica Ferries

IN AEREO

Quando si prenota un viaggio in aereo con il proprio cane o gatto, è opportuno controllare se il volo prevede scali in Paesi di transito con cambi di compagnia aerea o di velivolo, sia perché i trasferimenti da un aeromobile ad un altro possono comportare rischi per gli animali stessi (rottura delle gabbiette e smarrimento dell’animale), ma soprattutto perché l’animale può essere bloccato nel Paese di transito per eventuali controlli sanitari o addirittura per il fermo della quarantena. Pertanto, bisogna informarsi preventivamente sugli obblighi sanitari anche del paese di transito non solo di quelli relativi al paese di arrivo.

SERVIZI DI TRASPORTO

I cani guida per non vedenti possono viaggiare con il proprietario purché muniti di museruola e guinzaglio.

Per quanto riguarda l’accesso a bordo dell’aeromobile di cani e gatti a seguito di un passeggero, non esiste una regolamentazione unica per tutte le compagnie aeree. Ogni compagnia di navigazione può infatti stabilire la tipologia della gabbietta utilizzata per il trasporto dell’animale, il numero degli eventuali animali accettati in cabina o la possibilità di farli uscire o meno dalla gabbietta, ecc.

Generalmente, per ogni volo, è ammesso in cabina un certo numero di animali: cani di piccola taglia (inferiori a kg. 10 di peso) e gatti (alcune compagnie accettano il classico trasportino altre ne richiedono di particolari).

I cani di media o grande taglia, invece, viaggiano nella stiva pressurizzata in apposite gabbie rinforzate. Alcune compagnie garantiscono l’assistenza di personale specializzato, centri di assistenza e di ristoro per gli animali duranti gli scali. Il trasportino deve consentire all’animale di stare in una posizione comoda, di potersi girare e accucciarsi; deve essere ben aerato, impermeabile e resistente.

L’animale non deve avere né guinzaglio né museruola. Questi accessori non devono inoltre essere lasciati all’interno del trasportino. Prima della partenza consultare il medico veterinario per assicurarsi sullo stato di salute dell’animale.

Se viaggia in cabina

  • evitare che dia disturbo agli altri passeggeri per non sollevare spiacevoli discussioni
  • in caso di volo molto lungo non fargli mancare acqua e cibo

Se viaggia in stiva

  • consulta il veterinario prima della partenza e sottoponi l’animale ad una accurata visita. L’animale non deve mostrare segni di stanchezza fisica e non deve essere ferito.
  • abitualo lentamente al trasportino o alla gabbia, almeno 7 giorni prima della partenza
  • ricopri il fondo del trasportino con una coperta, o con un tappetino assorbente
  • l’animale non deve avere né guinzaglio né museruola. Questi accessori non devono inoltre essere lasciati all’interno del trasportino
  • In caso di scalo non trascurare una “visita” di conforto e di prestargli le cure necessarie
  • dagli regolarmente da bere prima della partenza in piccoli quantitativi
  • dagli da mangiare fino a 6 ore prima della partenza

E’ assolutamente sconsigliato far viaggiare in stiva un animale anziano o con particolari patologie.

Per entrambe le situazioni di viaggio, prima di partire, chiedere consiglio al veterinario eventualmente anche per contenere l’eventuale disagio legato al mal d’aria.

Ti piace? Condividi