22-04-2012, Ottati (SA) – Appesa ad un filo di speranza la vita di un cane precipitato in una voragine

Ottati (SA) – Appesa ad un filo di speranza la vita di un cane precipitato in una voragine.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Salerno impegnata nel difficile tentativo di salvare l’animale.

Da giorni la Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Salerno insieme alla Protezione Civile di Padula sono impegnate nel tentativo di salvare un cane precipitato in un profondo burrone dei monti Alburni, in località Ottati (SA).

A chiedere aiuto alla LNDC di Salerno è stata un abitante del luogo che, sentendo guaire il povero animale, ha subito allertato il Sindaco e il Vicesindaco del paese, i quali con un rimpallo di responsabilità hanno dimostrato purtroppo superficialità e disinteresse nell’occuparsi di problematiche strettamente inerenti ai propri doveri.

Proprio in queste ore, i volontari della Lega del Cane di Salerno con la Presidente della sezione, sul posto dell’accaduto dall’inizio di questa triste vicenda, sono all’opera attivamente nella speranza di recuperare il cane in vita. Vista la complessa situazione, anche a causa della parete di roccia a rischio smottamenti, da ieri, sono in azione anche una squadra di rocciatori, voluta dal responsabile della Protezione Civile Giuseppe Pisano.

Dunque si lavora a ritmo continuo, ma la disperazione dei volontari cresce con il trascorrere delle ore. Un salvataggio sul fil di lana e ad altissimo rischio, sia per i soccorritori ma anche per l’animale, per cui rimane comunque il sospetto che non sia caduto accidentalmente.

“Purtroppo, la speranza di ritrovare il cane in vita si sta spegnendo lentamente – dichiarano i volontari della LNDC di Salerno – poiché non sentiamo più i suoi guaiti. Se così fosse, ciò che rimarrebbe sarebbe solo l’amarezza per le sofferenze subite in lunghi giorni, durante i quali è rimasto prigioniero della voragine. Oltretutto, se non ci fosse pervenuta la segnalazione da parte di un cittadino sensibile, il caso sarebbe probabilmente rimasto sotto silenzio”.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ringrazia la Protezione Civile di Padula, una testimonianza del lavoro scrupoloso, delicato e assolutamente prezioso per salvare la vita di esseri viventi, anche non umani.

Youtube Youtube